Gourmet Food Festival, la risposta del Gambero Rosso a Slow Food!

23559633_344437246028429_49105068389629483_n

Già due anni orsono il Gambero Rosso insieme a GL Events ha organizzato il primo Gourmet Expo Forum, una fiera dedicata ai professionisti nel campo della ristorazione, ma quest’anno, in attesa dell’edizione del 2018 che vedrà ospitate le selezioni europee del Bocouse D’or, la kermesse si è reinventata diventando Food Festival, portando i prodotti di eccellenza regionali al pubblico, e trasformandosi in una fiera dove assaggi, degustazioni e ricerca di prodotti non comuni sono alla portata di tutti.

Non immensa come la fiera di Slow Food, Gourmet con i suoi 220 espositori, quasi tutti piccoli produttori, è a portata di “torinese”.

C’è la possibilità di assaggiare le novità di Peyrano con i suoi cioccolatini con liquore alla viola,edf

oppure per i più golosi, l’ultima creazione di Pistocchi, dove Claudio Pistocchi in persona vi porterà a scoprire la sua torta al rum della Martinica, che io oggi ho assaggiato con un burbon coffee del Puerto Rico davvero superbo.

edf

Vi troverete con diversi produttori di alimenti a base di canapa, oggi passata da stupefacente a superfood, uno di quei prodotti entrati nella categoria degli alimenti anti age, dalla quale si utilizzano tutte le componenti per realizzare farine vegan e senza glutine, essenze, basi fibrose e molto altro ancora.

edf

Il settore vegan è altamente presente, con molti alimenti e con alcuni produttori, quali ad esempio la pasticceria BlackSheep, che produce una pasticceria di altissima qualità presentandola in modo molto accattivante.

blacksheep

Di prodotti ce ne sono davvero molti, e per tutti i gusti, dai produttori di parmigiano biologico alle birre sarde di Tertenia alla Tiella di Gaeta, ai pomodori di Pachino lavorati in ogni modo possiate immaginare (c’è perfino l’acqua di pomodori per realizzare risotti gourmet) di PachinEat e c’è da dire che la cortesia e la gentilezza dei produttori è invitante.

cracco 2

Fino a stasera c’è la possibilità di visitarla, e dopo aver seguito Cracco (foto tratta dalla pagina fb di Gourmet Food Festival) nella preparazione del suo riso al caffè (di seguito la ricetta), noi saremo li per seguire anche il suo delfino, Matteo Baronetto.

Stay tuned per nuove ricette!

RISO AL LATTE E CAFFE’ DI CARLO CRACCO

1 kg. di riso, preferibilmente Vialone nano

4,5 lt di latte fresco

1 bacca di vaniglia

150 gr di caffè in grani

65 gr di zucchero

sale q.b.

Versate in una pentola dei bordi alti il riso, il latte e lo zucchero ed il sale, accendete il gas e mentre il latte inizia a scaldarsi, mettete i grani di caffè in un telo pulito, chiudete a fagotto legando con dello spago da cucina. immergete il fagotto nel latte, aggiungete i semi della bacca di vaniglia.

Cuocete il riso mescolando continuamente per evitare che attacchi sul fondo della pentola.

Il riso è pronto quando è morbido e ancora leggermente umido.

Servitelo così com’è, in una coppetta o cospargendolo con una leggera spolverata di cardamomo tritato, cacao amaro o buccia di arancia grattugiata e mi raccomando……. VELOOOOCIIIIII!!!!!! 

Fabio e Alessandra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...